News

VISITA IL NOSTRO SHOP ON LINE!


GRANDE NOVITA'!

Da oggi puoi trovare tutti i nostri prodotti nel nostro nuovo negozio on line!


​​​www.emiliocolussi-venezia.it

Colussi il Fornaio per "Golfvelasciando" 2014  

Come tutti gli anni, Colussi il Fornaio supporta questa organizzazione sportiva che si svolge in varie località venete a seconda dell’attività sportiva in questione, offrendo ai partecipanti le nostre specialità che ci caratterizzano come la focaccia veneziana e la piccola pasticceria tipica veneziana
http://www.golfvelasciando.it/

Colussi il Fornaio e il “Secondo Trofeo Principato di Monaco” 

Venezia 29 giugno 2014 http://www.portodimare.org

Per il secondo anno consecutivo, Colussi il Fornaio, ha avuto l’onore di sponsorizzare la gara di vela che si è svolta a Venezia in collaborazione con il Principato di Monaco offrendo i suoi prodotti tipici dolciari. Gli ospiti e tutti i partecipanti dell’evento hanno poi potuto deliziare della nostra pasticceria veneziana durante la premiazione avvenuta presso il suggestivo chiostro della chiesa di S. Elena.

Colussi il Fornaio alla Fiera:
​"Gusto, Biennale dei sapori e dei territori"

L'eccellenza eno-gastronomica a Venezia dal 26 al 29 ottobre 2013. http://www.biennaledelgusto.it

Colussi Il Fornaio, unico espositore veneziano presente tra i 190 stand provenienti da tutt'Italia, ha proposto al pubblico i tipici dolci veneziani come la focaccia, le favette e il pan del pescatore. E' stato anche sponsor della manifestazione in quanto ha affiancato, con il suo buon pane artigianale, i piatti elaborati e presentati da più di 30 qualificati showcooking che si sono alternati in questi quattro giorni. In ultimo, durante la cena di gala nella quale sono stati premiati i migliori chef ed è stato consegnato il "Premio Città di Venezia per la gastronomia", Colussi ha offerto le sue specialità dolciarie molto gradite dal pubblico presente in particolare, dal testimone d'eccezione Gianmarco Tognazzi, amante della genuinità e della qualità dei prodotti artigianali che ne esaltano l'italianità.

Colussi il Fornaio e il "Primo Trofeo Principato di Monaco"

a Venezia 7 settembre 2013 http://www.portodimare.org

Colussi il Fornaio sponsorizza lo sport come la gara di vela che si è svolta a Venezia in collaborazione con il Principato di Monaco offrendo i suoi prodotti tipici dolciari a tutti i partecipanti dell'evento oltre a servire una piccola pasticceria veneziana alla cena di Gala che si è svolta presso il Circolo Sottoufficiali con la partecipazione del Console del principato di Monaco a Venezia, la signora Anna Licia Balzan Polegato.

Colussi il Fornaio per "Golfvelasciando" 2013


​​Tra i vari sponsor che supportano questa meravigliosa iniziativa che coinvolge il mondo dello sport come lo sci ,il golf e la vela, Colussi il Fornaio non può che essere presente con i suoi prodotti dolciari per sostenere le attività sportive che hanno luogo in Venezia
​http://www.golfvelasciando.it/

Pane per il mondo rock:
così festeggia i 170 anni l’ultimo forno di S. Marco

Colussi: il segreto è innovare la tradizione. Sono 15 i dipendenti del forno Colussi che per il compleanno lancia la focaccia light. La sfida al «marchio» del solo-turismo

​dal Corriere della Sera 02 novembre 2010 

VENEZIA — Il pane è quello di una volta. Fatto con le tecniche artigianali di sempre, perché Venezia, con il clima umido che si ritrova, non perdona: «Se non si seguono certe modalità artigianali nella lievitazione, il pane dopo poche ore diventa immangiabile ». Sapienza antica che si ripete, nel fornaio Colussi, da 170 anni esatti. Un anniversario storico, di quelli da festeggiare come si deve. Ma il traguardo appena raggiunto dal forno di campo San Luca è l'occasione per proiettarsi nel futuro, più che per guardarsi indietro con nostalgia. Lanciando nuove sfide: proprio in questi giorni Paolo Stefani, l'erede della famiglia Colussi (avendone sposato una discendente) sta stringendo un accordo con l'Hard Rock Café per rifornire di uno specifico prodotto tutti i locali della catena in Ialia. La ricetta? E' quel giusto mix tra innovazione e tradizione. Parte da lontano la storia del forno Colussi, era il 1840, c'erano ancora gli Austriaci. Agli inizi del '900 Emilio Colussi, nonno della moglie dell'attuale titolare, incrementa gli affari e crea una catena di forni in città. Poi i tempi cambiano, gli eredi si spartiscono le attività: «Al papà di mia moglie - racconta Stefani - andò il forno di campo San Luca». Ad oggi fanno sei generazioni in tutto, con Stefani, laureato in economia e uno studio che si occupa di tutt'altro, che si trova ad un certo punto a gestire anche l'attività di fornaio. E lo fa con spirito imprenditoriale, senza tradire la vocazione artigianale: il laboratorio, i forni, la lavorazione sono all'avanguardia, ma le tecniche sono quelle classiche. Oggi lavorano 15 dipendenti, il forno produce 8 quintali di pane al giorno, arrivando qualche volta fino a 13 e serve hotel e ristoranti di tutta la città. «E' l'unico forno di San Marco in attività», sottolinea Stefani. A Venezia, si sa, è tutto più difficile e costoso. Non è un caso se dei 65 forni attivi 40 anni fa anni, oggi ne sono rimasti 35. Colussi ha sempre scelto strade nuove. Come quella che ha portato Stefani a incontrare i responsabili dell'Hard Rock Cafè. «Quando hanno aperto si sono rivolti a me per chiedermi di realizzare un prodotto particolare, un pane speziato presente nei loro menù. Mi hanno presentato la ricetta che ho provato e riprovato modificandola per ottenere un prodotto tipicamente artigianale; è piaciuto e da allora non è stato più modificato».
Anzi, il successo è stato tale che ora la catena vuole replicare il prodotto e spedirlo in tutto il mondo. «Ci hanno provato, ma non ci sono riusciti. Così mi hanno chiesto se lo produco io per loro». Se l'operazione andrà in porto il pane di Colussi finirà sui tavoli degli Hard Rock Café di tutto il mondo. Intanto in campo San Luca si festeggiano i 170 di attività con una novità: una focaccia tradizionale, adatta però ai gusti di oggi. «La focaccia è un prodotto molto calorico, ricco di burro e uova. Piace poco, oggi che tutti sono attenti alla linea. Allora in questi mesi ho fatto degli esperimenti, finché è uscita questa focaccia, davvero leggera». «Light» si usa dire oggi.